domenica 19 agosto 2018 00:03 Mobile Tag_Search Network_Search Site_Map Feed_RSS 3dfxzone amdzone atizone nvidiazone unixzone forumzone enboard.3dfxzone
     
HWSetup.it            
 
Home   |   News   |   Headlines   |   Articoli   |   Componenti   |   Schede Video   |   Applicazioni   |   Benchmark   |   Community   |   Redazione   |   Ricerca








Sei in: Home  News  Le tecnologie AI incrementeranno il numero dei posti di lavori entro il 2020

Le tecnologie AI incrementeranno il numero dei posti di lavori entro il 2020

a cura di Giacomo Usiello | 14 dicembre 2017

Nei prossimi anni il settore dell'industria che ruota intorno all'intelligenza artificiale - o in breve AI (Artificial Intelligence) - è destinato a influire in maniera determinante sull'economia a livello mondiale. In base ai risultati di una recente indagine condotta dall'agenzia specializzata Gartner, il comparto dell'AI consentirà la creazione di circa 2.3 milioni di nuovi posti di lavoro, anche se determinerà un taglio di circa 1.8 milioni posizioni lavorative.

I comparti destinati a beneficiare principalmente, in termini di disponibilità di nuovi posti di lavoro, della diffusione dei prodotti e servizi connessi con le tecnologie AI sono rappresentati dal campo medico, da quello scolastico e dalla pubblica amministrazione, mentre quello della produzione rappresenta il settore che dovrebbe pagare maggiormente la concorrenza dei sistemi AI-based, o AI-enabled, e quindi registrare il maggior numero di tagli del personale.

Entro il 2020 si prospetta, considerando il differenziale tra i posti di lavoro creati dalle tecnologie AI e quelli persi a causa di queste ultime, un delta positivo pari a 0.5 milioni. E questo traguardo è in realtà il risultato di un trend di crescita che nel 2025 raggiungerà, sempre in base alla stima pubblicata da Gartner, la soglia dei due milioni di nuovi posti lavoro.

In una prima fase della penetrazione dei prodotti e servizi AI-enabled sarà quindi inevitabile assistere all'assegnazione delle attività sostanzialmente "ripetitive" ai sistemi che utilizzano l'intelligenza artificiale. Tuttavia questo stesso scenario consentirà di rendere disponibili le risorse umane, o almeno quelle capaci di "reinventarsi", per l'esecuzione di altre tipologie di attività lavorative.





[Risorse correlate]
 TAG: ai  |  artificial intelligence  |  gartner  |  intelligenza artificiale  |  lavoro  |  risorsa umana Indice Tag  
  News successiva   News precedente
  Due video leaked presentano i render a 360° dei Galaxy S9 e Galaxy S9+    Windows Utilities: Microsoft Autoruns 13.81 - Windows 10 Ready 
  Altre News che ti potrebbero interessare Indice News  
 Samsung ha già completato lo sviluppo dei chip di memoria LPDDR5 da 8Gb a 10nm
 Intel annuncia ufficialmente che le sue prime GPU discrete arriveranno nel 2020
 La tecnologia 5G di Intel e Nokia spinge nel futuro un villaggio sudcoreano
 Samsung avvia la produzione in volumi dei chip di memoria GDDR6 da 16Gb
 Le memorie HBM e HBM2 sono perfette per i sistemi AI e il machine learning
  Samsung: è in produzione la memoria HBM2 da 8GB di seconda generazione
  NVIDIA annuncia TITAN V, la prima video card per PC con GPU Volta
  Specifiche e data di lancio dello smartphone quasi bezel-less OPPO F5
  Cortana Switcher 0.1 abilita e disabilita l'assistente Cortana di Windows 10
  NVIDIA annuncia un ritardo del lancio dei SoC AI di nuova generazione Xavier
      Contatti

      Pubblicità

      Media Kit
      Community

      

      
      Feed RSS

      Note legali

      Privacy
      Sitemap

      Translator

      Links
      Il nostro network comprende anche:

      3DFXZone      AMDZone      ATIZone

      ForumZone      NVIDIAZone      UnixZone
Le pagine di HWSetup.it sono generate da un'applicazione proprietaria di cui è vietata la riproduzione parziale o totale (layout e/o logica). I marchi e le sigle in esso citate sono di proprietà degli aventi diritto.