sabato 24 giugno 2017 19:25 Mobile Tag_Search Network_Search Site_Map Feed_RSS 3dfxzone amdzone atizone nvidiazone unixzone forumzone enboard.3dfxzone
     
HWSetup.it            
 
Home   |   News   |   Headlines   |   Articoli   |   Componenti   |   Schede Video   |   Applicazioni   |   Benchmark   |   Community   |   Redazione   |   Ricerca








Sei in: Home  News  AMD lancerà inizialmente 9 processori Ryzen Threadripper: ecco le specifiche

AMD lancerà inizialmente 9 processori Ryzen Threadripper: ecco le specifiche

a cura di Giacomo Usiello | 1 giugno 2017

Sono 9 i processori Ryzen Threadripper che saranno lanciati inizialmente da AMD a supporto della sua nuova piattaforma per desktop high-end (o in breve HEDT) che include anche le motherboard di nuova generazione realizzate intorno al chipset AMD X399.

Lo si apprende da un canale non ufficiale rappresentato dal sito ocaholic. In accordo alla fonte, questi sono i nomi dei processori: Ryzen Threadripper 1998X, Ryzen Threadripper 1998, Ryzen Threadripper 1977X, Ryzen Threadripper 1977, Ryzen Threadripper 1976X, Ryzen Threadripper 1956X, Ryzen Threadripper 1956, Ryzen Threadripper 1955X e Ryzen Threadripper 1955.

Queste SKU comprendono un numero di core variabile da un minimo di 10 a un massimo di 16; inoltre, poichè supportano tutti la tecnologia SMT, rendono risponibili da un minimo di 20 a un massimo di 32 thread. I nuovi chip sono accomunati anche dalla integrazione di una root complex PCIe a 64 linee e di un memory controller per DDR4 capace di lavorare in quad-channel.

I modelli che includono nella denominazione commerciale la lettera "X" sono versioni speciali che supportano la tecnologia XFR (eXtended Frequency Range) che determina l'incremento della frequenza di clock massima di un delta pari a 200MHz qualora la configurazione utilizzata per il cooling del chip sia in grado di gestire stabilmente un simile scenario.

La soluzione flag-ship è rappresentata dal processore Ryzen Threadripper 1998X, che integra 16 core e supporta 32 thread; inoltre questo chip lavora con una frequenza di clock di base pari a 3.5GHz e con una frequenza massima di boost pari a 3.9GHz, mentre il suo TDP è pari a 155W.

L'entry-point di gamma è rappresentato, invece, dal Ryzen Threadripper 1955, che include 10 core, supporta 20 thread e vanta una frequenza di clock di base pari a 3.1GHz e una frequenza di clock massima con boost pari a 3.7GHz, a fronte di un TDP pari a 125W.





[Risorse correlate]
 TAG: amd  |  computex 2017  |  processore  |  ryzen  |  threadripper  |  threadripper 1998x  |  x399  |  xfr Indice Tag  
  News Successiva   News Precedente
  Overclocking: record del mondo con Cinebench per un Intel Core i9 7900X a 5.7GHz    CPU-Z 1.79.1 supporta i chipset Intel X299 e le CPU AMD ThreadRipper 
  Altre News che ti potrebbero interessare Indice News  
 MSI rivela che le video card Radeon RX Vega assorbono molta potenza elettrica?
 Primi benchmark di un processore Coffee Lake di Intel con SiSoftware Sandra
 AMD lancia i processori Zen della linea EPYC che integrano fino a 32 core
 AMD aggiorna l'elenco delle memorie DDR4 compatibili con le CPU Ryzen
 AMD starebbe lavorando per introdurre un nuovo stepping dei processori Ryzen
  Il periodo di lancio delle prime Radeon RX Vega commercializzate dai partner
  Intel non ha lanciato le CPU Skylake-X per rispondere ai chip Ryzen Threadripper
  Un leak rivela in anticipo le specifiche dei processori della linea EPYC di AMD
  Una foto mostra l'interfaccia LGA delle CPU AMD Ryzen Threadripper
  AMD rilascia il driver Radeon Software Crimson ReLive Edition 17.6.2 per DiRT 4
      Contatti

      Pubblicità

      Media Kit
      Community

      

      
      Feed RSS

      Note legali

      Privacy
      Sitemap

      Translator

      Links
      Il nostro network comprende anche:

      3DFXZone      AMDZone      ATIZone

      ForumZone      NVIDIAZone      UnixZone
Le pagine di HWSetup.it sono generate da un'applicazione proprietaria di cui è vietata la riproduzione parziale o totale (layout e/o logica). I marchi e le sigle in esso citate sono di proprietà degli aventi diritto.