mercoledì 29 gennaio 2020 10:06 Mobile Tag_Search Network_Search Site_Map Feed_RSS 3dfxzone amdzone atizone nvidiazone unixzone forumzone enboard.3dfxzone
     
HWSetup.it            
 
Home   |   News   |   Headlines   |   Articoli   |   Componenti   |   Schede Video   |   Applicazioni   |   Benchmark   |   Community   |   Redazione   |   Ricerca








Sei in: Home  News  AMD lancia le GPU Radeon RX 5600 XT, RX 5600, RX 5700M e RX 5600M
AMD lancia le GPU Radeon RX 5600 XT, RX 5600, RX 5700M e RX 5600M
a cura di Giacomo Usiello | 8 gennaio 2020
 

AMD ha annunciato ufficialmente al CES 2020 il lancio di quattro nuove GPU, due per desktop e due per notebook. Si tratta, più in dettaglio, delle GPU (e video card) Radeon RX 5600 XT e Radeon RX 5600 per i PC di tipo desktop e delle GPU Radeon RX 5700M e Radeon RX 5600M per i sistemi di tipo notebook.

In base alla presentazione ufficiale di AMD, questi nuovi prodotti, a partire dalla Radeon RX 5600 XT, sono progettati per il gaming in Full HD a 1080p in accordo all'architettura RDNA di ultima generazione.

La GPU Radeon RX 5600 XT integra 36 CU (Compute Unit), 2304 stream processor e può garantire una potenza computazionale massima pari a 7.19 TFLOPS. Il suo core grafico lavora fino a 1375MHz in modalità Gaming e fino a 1560MHz con Boost, mentre il bus che interconnette la GPU al frame buffer, realizzato con 6GB di memoria GDDR6, è a 192-bit.

Le specifiche della GPU Radeon RX 5600 sono analoghe a quelle citate in precedenza a meno del numero di CU, stream processor e alla potenza computazionale massima: questi dati sono pari in questo caso rispettivamente a 32, 2048 e 6.39 TFLOPS.

La GPU Radeon RX 5700M include, invece, 36 CU e 2304 stream processor, e lavora con un frame buffer realizzato con 8GB di memoria GDDR6 mediante un canale a 256-bit. Le frequenze di clock del core grafico in modalità Gaming e Boost sono pari rispettivamente a 1620MHz e 1720MHz.

Infine, la GPU Radeon RX 5600M integra 36 CU (Compute Unit), 2304 stream processor e può garantire una potenza computazionale massima pari a 5.83 TFLOPS. Il suo core grafico lavora fino a 1190MHz in modalità Gaming e fino a 1265MHz con Boost, mentre il bus che interconnette la GPU al frame buffer, realizzato con 6GB di memoria GDDR6, è a 192-bit.

A partire dal 21 gennaio 2020, le video card Radeon RX 5600 XT saranno immesse sul mercato dai maggiori partner AIB di AMD, tra cui ASRock, ASUS, Gigabyte, MSI, PowerColor, SAPPHIRE e XFX. Nel primo trimestre del 2020 saranno inoltre disponibili i primi desktop e notebook OEM equipaggiati con le GPU AMD Radeon RX 5600, RX 5600M e RX 5700M.





[Risorse correlate]
 TAG: amd  |  ces 2020  |  gpu  |  navi  |  radeon rx 5600  |  radeon rx 5600 xt  |  radeon rx 5600m  |  radeon rx 5700m Indice Tag  
  News successiva   News precedente
  Samsung mostra il drive a stato solido NVMe M.2 flag-ship 980 PRO    Hardware Testing & Benchmark: Passmark BurnInTest Standard 9.1 build 1001 
  Altre News che ti potrebbero interessare Indice News  
 AMD rilascia il driver video Radeon Software Adrenalin 2020 Edition 20.1.4
 Video & GPU Testing Utilities: FurMark OpenGL Benchmark 1.21.0.0
 Alcune GeForce RTX 2060 KO di EVGA hanno la GPU TU104 delle RTX 2070 e RTX 2080
 La posizione di MSI sulla velocità delle GDDR6 delle sue Radeon RX 5600 XT
 Matrox utilizza le GPU Quadro di NVIDIA per la realizzazione di video card
  GPU Caps Viewer 1.44.1.0 - Radeon RX 5600 XT & GeForce GTX 1650 SUPER Ready
  MSI prepara il lancio della video card Radeon RX 5600 XT GAMING Z
  La GPU NVIDIA GeForce RTX 2080 SUPER per notebook di testata con GeekBench
  AMD rilascia il driver kit Radeon Software Adrenalin 2020 Edition 20.1.3
  Benchmark & Testing Tools: UL SystemInfo 5.26.809 - Windows 10 Ready
      Contatti

      Pubblicità

      Media Kit
      Community

      

      
      Feed RSS

      Note legali

      Privacy
      Sitemap

      Translator

      Links
      Il nostro network comprende anche:

      3DFXZone      AMDZone      ATIZone

      ForumZone      NVIDIAZone      UnixZone
Le pagine di HWSetup.it sono generate da un'applicazione proprietaria di cui è vietata la riproduzione parziale o totale (layout e/o logica). I marchi e le sigle in esso citate sono di proprietà degli aventi diritto.